Country House

Scegli la tua lingua

Italian Dutch English French German

Iscriviti alla Newsletter




Meteo

 
fotoLamaBianca

Riserva naturale di Lama Bianca

Comune di Sant'eufemia a Maiella km 17

La riserva prende il nome dalle caratteristiche rocce calcaree che appunto come lame bianche fendono le alte vallate della Majella nord occidentale.
Istituita nel 1987 su iniziativa del Corpo Forestale dello Stato e del Comune di Sant'Eufemia a Maiella, che mise a disposizione una parte del suo territorio demaniale, la Riserva Naturale di Lama Bianca costituisce un'area di grande interesse ambientale per la presenza di numerosi endemismi botanici e la ricchezza del suo patrimonio faunistico.
Nelle grandi faggete e nelle pinete di pino mugo trovano sicuro rifugio l'orso bruno marsicano, il lupo, i cervi e i caprioli. Alzando lo sguardo al cielo è possibile avvistare poi oltre all'astore, anche coturnici, crocieri dal becco uncinato, passere scopaiole, l'aquila reale, il falco Pellegrino, il rarissimo Lanario.
Tra gli endemismi botanici meritano menzione per la loro rarità l'aquilegia della Majella e la stella alpina appenninica.
La riserva ha poi l'immenso merito di offrire una rete di sentieri attrezzati ed accessibili per i portatori di handicap e dalle persone anziane, infatti si può osservare che esso presenta alcune caratteristiche come il fondo adatto al passaggio delle carrozzine, la pendenza poco accentuata e i battenti laterali che, unitamente alle tabelle informative scritte col sistema Braille, facilitano il non vedente nel seguire il percorso.

Galleria Foto

Seguici Su...

     

Video

Consigliato su